Gestione delle emergenze in ambito scolastico

ARTICOLO del 27/01/2016
Giuseppe Costa - Vicecomandante del Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco di Treviso

Piano d’emergenza
Il Piano d’emergenza è l’insieme delle misure straordinarie, delle procedure e delle azioni necessarie per fronteggiare e ridurre i danni derivanti da eventi anche particolarmente gravi ma a bassa probabilità di accadimento e comunque non completamente evitabili con interventi preventivi...

Continua...

Gestione delle problematiche strutturali degli edifici scolastici, con particolare riferimento alla capienza delle aule

ARTICOLO del 20/01/2016
Giuseppe Costa - Vicecomandante del Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco di Treviso

Introduzione Il tema della sicurezza nelle scuole è un problema di grande importanza da affrontare non solo in fase di progettazione e realizzazione delle opere, ma quotidianamente in termini gestionali, ponendo la dovuta attenzione alla modalità di utilizzo dei locali e alla tipologia di utenza. Sempre più, infatti, l’...

Continua...

Sicurezza impianti per la produzione calore alimentati a biocombustibili solidi

ARTICOLO del 15/12/2015
Giuseppe Costa - Vicecomandante del Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco di Treviso

Introduzione L'Unione europea (UE) deve affrontare delle problematiche energetiche reali sia sotto il profilo della sostenibilità e delle emissioni dei gas serra che dal punto di vista della sicurezza dell'approvvigionamento e della dipendenza dalle importazioni, senza dimenticare la competitività e la realizzazione effettiva del mercato interno dell'energia. La ...

Continua...

I Casinò Italiani e la normativa antincendio per la loro messa in sicurezza

ARTICOLO del 13/11/2015
Giuseppe Costa - Vicecomandante del Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco di Treviso

Introduzione Prendendo in esame il percorso dei casinò italiani si può constatare che dalla loro nascita la legislazione in materia non è mai stata esaustiva se non addirittura mancante. Solo in epoca relativamente recente questi sono stati equiparati ai locali di pubblico spettacolo e quindi sottoposti alle relative norme di sicurezza ...

Continua...

Elaborazione di una procedura per la gestione delle modifiche in una attività a rischio di incidente rilevante

ARTICOLO del 06/11/2015
Giuseppe Costa - Vicecomandante del Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco di Treviso

L’analisi preliminare come condivisione L’allegato B del D.Lgs. 105 del 26 Giugno 2015 – “Linee guida per l’attuazione del Sistema di Gestione della Sicurezza per la prevenzione degli incidenti rilevanti” fornisce le indicazioni al gestore per lo sviluppo dei parametri essenziali di un sistema di gestione della sicurezza per la ...

Continua...

Sicurezza equivalente nelle attività di messa a norma degli edifici storici soggetti a vincolo storico paesaggistico

ARTICOLO del 12/10/2015
Giuseppe Costa - Vicecomandante del Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco di Treviso

Nella prevenzione incendi, cosi come per la sicurezza in senso più generale, la normativa impone un’eliminazione del rischio alla fonte, o qualora ciò non sia possibile, un suo contenimento e riduzione secondo criteri normativi. Troppo spesso però la norma risulta inapplicabile in edifici esistenti, specie se si tratta di ...

Continua...

Gestione delle modifiche dei processi industriali, tra incidenti rilevanti, norme in materia ambientale e Sicurezza sul Lavoro

ARTICOLO del 12/10/2015
Giuseppe Costa - Vicecomandante del Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco di Treviso

Le aziende soggette alla “Direttiva Seveso” Direttiva 2012/18/UE, recepita in Italia con Decreto Legislativo 26 Giugno 2015, n° 105, sono le più svariate: dal petrolchimico di Marghera, ai grandi produttori di prodotti chimici, ai depositi di gas…..; tutte le aziende citate nell’art.3 del D.Lgs. 105/2015, che rimanda all’Allegato 1 dello stesso decreto ...

Continua...

Rinnovo tardivo e verifica delle strutture

QUESITO del 24/07/2015
Mario Abate - UIL PA Vigili del Fuoco

Domanda
Mi trovo di fronte ad un caso in cui un'autorimessa suddivisa in box auto soggetta al controllo dei vigili del fuoco secondo quanto prescritto dal DPR 151/2011, allegato I, punto 75 cat. B, ha il certificato di prevenzione incendi scaduto dal 2003, desidererei cortesemente sapere quanto segue: 1) devo procedere direttamente con la SCIA ...

Continua...

Affido di reparto nell'attività commerciale

QUESITO del 22/07/2015
Mario Abate - UIL PA Vigili del Fuoco

Domanda
Settore commerciale - DM Luglio 2010. Un’attività di rivendita di elettrodomestici, esistente e in possesso di proprio certificato di prevenzione incendi, decide di ridurre la superficie di vendita e locare, in affido di reparto, la parte che estrapolerà. L'affido di reparto è gestito commercialmente, tramite un ingresso unico all'immobile di riferimento, ...

Continua...

Superficie lorda

QUESITO del 20/07/2015
Mario Abate - UIL PA Vigili del Fuoco

Domanda
Volevo chiedere lumi circa l'applicazione della prevenzione incendi su un capannone in cui una parte è adibita a magazzino con più di 5000 kg di materiale infiammabile stoccato, e un'altra parte (la più cospicua) è a uso ufficio personale, locali tecnici e spogliatoi per i dipendenti. Il capannone ha, globalmente più di 1000 mq, ...

Continua...

Uscita nell'atrio dell'albergo

QUESITO del 17/07/2015
Mario Abate - UIL PA Vigili del Fuoco

Domanda
Il punto 20.4.3 del DM 09.04.94 modificato dal DM 6 ottobre 2003 prevede che nel caso in cui le scale degli alberghi esistenti, alla data di entrata in vigore del DM 09.04.94, immettano nell’atrio di ingresso, quest’ultimo costituendo parte del percorso di esodo occorre rispettare le seguenti disposizioni: − i materiali installati nell’atrio ...

Continua...

Soluzione cautelativa

QUESITO del 15/07/2015
Mario Abate - UIL PA Vigili del Fuoco

Domanda
Riporto testualmente il punto 4.3.3 “Larghezza delle vie di uscita” del D.M. 19.08.1996 riguardante la regola tecnica di prevenzione incendi per la progettazione, costruzione ed esercizio dei locali di intrattenimento e di pubblico spettacolo. “La larghezza di ogni singola via di uscita deve essere multipla del modulo di uscita (0,6 m) e ...

Continua...

Reazione al fuoco delle lenzuola

QUESITO del 13/07/2015
Mario Abate - UIL PA Vigili del Fuoco

Domanda
La nostra ditta effettua forniture di biancheria ad alberghi, pensioni, villaggi turistici ecc.. Vorremmo un chiarimento per conoscere se la biancheria usata per vestire i letti, per i tavoli dei ristoranti e per i bagni devono essere accompagnate da una certificazione attestante che detta biancheria è ignifuga. In particolare le nostre ...

Continua...

Rampa aperta

QUESITO del 10/07/2015
Mario Abate - UIL PA Vigili del Fuoco

Domanda
Dovendo predisporre il progetto per un’autorimessa a servizio di un centro commerciale disposta su 3 livelli interrati ognuno dei quali costituisce un compartimento antincendi, mi è sorto un dubbio interpretativo del D.M. 1 febbraio 1986 che passo ad esporre. Il decreto consente al punto 3.7.2 che diversi compartimenti anche realizzati su più piani ...

Continua...

Spazio scoperto in albergo

QUESITO del 08/07/2015
Mario Abate - UIL PA Vigili del Fuoco

Domanda
Sono un tecnico incaricato di predisporre la progettazione antincendio per un albergo di 42 posti letto, già esistente, ai fini dell’ottenimento del certificato di prevenzione incendi. In particolare mi piacerebbe conoscere la vostra opinione in merito ad una specifica soluzione progettuale che caratterizza la struttura. Si tratta del quarto ed ...

Continua...

Gruppi frigoriferi in terrazza

QUESITO del 06/07/2015
Mario Abate - UIL PA Vigili del Fuoco

Domanda
Con la presente sono a chiedervi il seguente chiarimento: il punto 8.2.2.1, secondo capoverso, del Decreto 9 aprile 1994, relativo alla Regola Tecnica di prevenzione incendi per strutture alberghiere, richiede che, negli impianti di climatizzazione centralizzati, i gruppi refrigeratori debbano essere installati entro ".. appositi locali, realizzati con strutture di separazione di caratteristiche di ...

Continua...

Scale nell'impianto sportivo

QUESITO del 03/07/2015
Mario Abate - UIL PA Vigili del Fuoco

Domanda
Il D.M. 18/03/96 “Norme di sicurezza per la costruzione e l’esercizio degli impianti sportivi” prescrive, all’ultimo comma dell’art. 8, che “Il sistema di vie d'uscita e le uscite della zona di attività sportiva devono avere caratteristiche analoghe a quelle della zona riservata agli spettatori”. Ciò premesso, considerato che ...

Continua...

Accessibilità all'edificio condominiale

QUESITO del 26/06/2015
Mario Abate - UIL PA Vigili del Fuoco

Domanda
Il DM 15/05/1987 n. 246 in materia di sicurezza antincendio per gli edifici di civile abitazione, al punto 2.2.0 (accesso all'area), stabilisce alcune caratteristiche che le stesse devono avere, tra cui il raggio di volta pari a 13,00 m. Nel caso di un fabbricato per civile abitazione assoggettato al suddetto DM, con area pertinenziale ...

Continua...

Palazzina uffici nel recinto aziendale

QUESITO del 25/06/2015
Mario Abate - UIL PA Vigili del Fuoco

Domanda
Una palazzina uffici, in edificio isolato, a due piani fuori terra e con affollamento massimo pari a circa 50 persone è a servizio esclusivo di una attività di deposito di una industria ceramica. Chiedevo se il riferimento legislativo applicabile fosse il DM 22/02/2006 oppure, tenendo conto di quanto riportato nel DM stesso all'art. 1 ...

Continua...

Contatore gas in androne aerato

QUESITO del 24/06/2015
Mario Abate - UIL PA Vigili del Fuoco

Domanda
Il quesito riguarda la posizione di contatori gas metano in un "androne" condominiale utilizzato come spazio di manovra per accesso verso sei box chiusi prospicenti. La zona di manovra è: - primo lato lungo: completamente aperta (solo la nicchia contatori); - secondo lato lungo: accesso ai box; - primo lato corto: ...

Continua...

Quadro elettrico e filtro nella scuola

QUESITO del 22/06/2015
Mario Abate - UIL PA Vigili del Fuoco

Domanda
Istituto scolastico di tipo 5 in fase di adeguamento alle norme di prevenzione incendi. Quesito n. 1: sono ammessi filtri a prova di fumo con finestre apribili sia manualmente sia mediante congegni meccanici attivati dalla rivelazione incendi e/o fumo, nonostante che la definizione di filtro a prova di fumo preveda "aerazione ...

Continua...

Norme antincendio per l'officina meccanica

QUESITO del 19/06/2015
Mario Abate - UIL PA Vigili del Fuoco

Domanda
Sono a richiedere una cortese risposta riguardo a un quesito in merito alla normativa tecnica di riferimento per un'officina di riparazione autoveicoli con superfice lorda di 1000 metri quadrati. Nello specifico mi chiedo se tale attività rientri effettivamente nel campo di applicazione del DM 01.02.1986 non essendo specificatamente un'autorimessa.

Continua...

Titolo III del DM 09.04.1994

QUESITO del 18/06/2015
Mario Abate - UIL PA Vigili del Fuoco

Domanda
Quesito sulle strutture ricettive. Al fine della valutazione del numero di posti letto (ai fini DPR 151/2011 e DM 09/04/1994), camere (o appartamenti per ferire, casa vacanze, ecc.) poste nello stesso edificio ad uso ricettivo ma con accessi indipendenti dall'esterno, come si valutano? Ad esempio ho 20 posti letto all'interno del fabbricato con ...

Continua...

Autorimessa adiacente alla scuola

QUESITO del 17/06/2015
Mario Abate - UIL PA Vigili del Fuoco

Domanda
In una autorimessa con 60 autoveicoli interrata, attesa la presenza, in alcuni locali di piano terra sovrastanti l’autorimessa, di scuole materne, identificate al punto “67” ai sensi del DPR 1 agosto 2011 n. 151, le strutture di separazione dell’autorimessa, in corrispondenza delle suindicate attività, in ossequio al disposto del “Punto 3.4.1”, saranno realizzate di “...

Continua...

Centro commerciale con sprinkler

QUESITO del 15/06/2015
Mario Abate - UIL PA Vigili del Fuoco

Domanda
Attività commerciali di cui al DM 27 luglio 2010. Quesito sui limiti oltre ai quali scatta l’obbligatorietà di realizzazione dell’impianto automatico di spegnimento. Chiedo cortesemente un chiarimento in merito a quanto riportato nel titolo. Nel caso specifico, mi riferisco ad un supermercato di nuova realizzazione, che sarà costituito da un ...

Continua...

Azienda che riprende l'attività dopo 20 anni

QUESITO del 12/06/2015
Mario Abate - UIL PA Vigili del Fuoco

Domanda
Sono un professionista di Milano e ho questo quesito da sottoporre. Un'azienda di circa 5.000 mq è rimasta ferma per più di 20 anni; oggi decide di riprendere le attività e intende ripristinare tutti gli impianti; vi è anche un impianto sprinkler completo (valvole di sezionamento, valvole diluvio, campane, testine, sala pompe ecc.); non ...

Continua...

Scuola e attività commerciale nello stesso edificio

QUESITO del 10/06/2015
Mario Abate - UIL PA Vigili del Fuoco

Domanda
Un negozio di 550 mq rientrante nell'attività 69 del DPR n. 151/2011 è adiacente per due lati ad un'attività soggetta (deposito) provvisto di certificato di prevenzione incendi e sottostante ad una scuola. Com’è possibile che l'attività commerciale si trovi nello stesso edificio della scuola? La normativa prima lo permetteva? Esiste una deroga alla normativa ...

Continua...

Rivelazione fumi delle strutture sanitarie

QUESITO del 08/06/2015
Mario Abate - UIL PA Vigili del Fuoco

Domanda
Con riferimento alla nuova regola tecnica di prevenzione incendi per le strutture sanitarie (DM 19.03.2015) e in particolare al punto 28 del Titolo IV "impianti di rilevazione, segnalazione e allarme" per le strutture ambulatoriali fino a 1000 mq, cosa si intende per "..nei locali ubicati oltre il 1 piano interrato, deve essere prevista l'installazione ...

Continua...

Aerazione caldaia a GPL

QUESITO del 05/06/2015
Mario Abate - UIL PA Vigili del Fuoco

Domanda
DM 12.04.1996 - Aerazione per locali contenenti impianti termici alimentati a GPL. Nelle disposizioni comuni del titolo IV, al punto 4.1.2.1, si dice che almeno i 2/3 dell'aerazione devono essere realizzati a filo pavimento; il calcolo della superfici complessiva da realizzare è al punto 4.1.2. (sempre disposizioni comuni). Se, ad esempio, ho una centrale termica (...

Continua...

Comunicazioni fra due scuole

QUESITO del 03/06/2015
Mario Abate - UIL PA Vigili del Fuoco

Domanda
Pongo un quesito su attività scolastiche 67 A, B, C. Abbiamo alcuni casi in cui nello stesso edificio scolastico sono presenti due attività scolastiche distinte dotate di ingressi indipendenti e percorsi di esodo indipendenti; è necessario prevedere una compartimentazione REI 120 e eventuali filtri antifumo a separazione tra le due attività?

Continua...

Documenti (1191)

Articoli (88)
Quesiti (818)
Quesiti Ministeriali (157)
Circolari Ministeriali (5)
Note Ministeriali (59)
Lettere Circolari Ministeriali (62)

User Account

Password dimenticata? Clicca qui

Iscrizione Gratuita

Iscriviti ora »

© Copyright 2017 FTA Foglio Tecnico di Aggiornamento Antincendio.