Violazioni penali nei rischi rilevanti

ARTICOLO del 05/07/2019
Mario Abate - Dirigente vicario - Comando VVF Milano

Il D. Lgs. 105 del 26.06.2015, relativo all’attuazione della direttiva 2012/18/UE in merito al controllo del pericolo d’incidenti rilevanti connessi con sostanze pericolose, è assistito da sanzioni penali in caso d’inottemperanza da parte del gestore relativamente ai vari adempimenti previsti dalla norma. Le contravvenzioni edittali sono riportate all’art. 28 del ...

Continua...

Sistemi SEFFC: evacuazione forzata di fumo e calore

ARTICOLO del 03/07/2019
Mario Abate - Dirigente vicario - Comando VVF Milano

I sistemi per l’evacuazione del fumo e del calore (SEFC) sono sostanzialmente finalizzati a mantenere uno strato libero dal fumo sopra il piano di calpestio del locale protetto tramite l’evacuazione dei gas e fumi caldi prodotti da un incendio. Tale circostanza consente, in emergenza, la fruibilità delle vie ...

Continua...

Come si esegue la prova della singola fiamma europea

ARTICOLO del 02/07/2019
Michele Castore - Direttore Vicedirigente - Comando VVF Milano

La norma EN ISO 11925-2 descrive un metodo per determinare l’accendibilità dei prodotti con l’impiego di una singola fiamma utilizzando dei provini sottoposti alla prova in posizione verticale, in assenza di flusso radiante. Il metodo di prova EN ISO 11925-2 è richiamato nel sistema di classificazione europea di reazione ...

Continua...

Il DM 08.06.2016: Codice per le attività di ufficio

ARTICOLO del 01/07/2019
Mario Abate - Dirigente vicario - Comando VVF Milano

Analizzando il DM 08.06.2016, si rileva che l’attività di uffici viene classificata in funzione del numero di persone presenti e della massima quota dei piani dell’edificio che contiene l’attività, al fine di individuare i livelli minimi di prestazione da raggiungere, per le 10 misure antincendio, previste dalla RTO. Un ...

Continua...

Prove di reazione al fuoco dei pavimenti con iI pannello radiante europeo

ARTICOLO del 27/06/2019
Michele Castore - Direttore Vicedirigente - Comando VVF Milano

Il metodo di prova del pannello radiante europeo di cui alla norma EN ISO 9239-1 consente la valutazione sperimentale del comportamento da esposizione al fuoco dei pavimenti quando esposti a una sorgente di calore radiante. Il metodo di prova è richiamato nel sistema di classificazione europea di reazione al fuoco EN 13501...

Continua...

Come si esegue la prova del Single Burning Item

ARTICOLO del 25/06/2019
Michele Castore - Direttore Vicedirigente - Comando VVF Milano

La prova del SBI (Single Burning Item) di cui alla norma EN 13823 è richiamata nel sistema di classificazione europeo di reazione al fuoco al fine della determinazione sperimentale della classe di reazione al fuoco dei prodotti da costruzione con esclusione dei pavimenti. Ciò premesso, in questo lavoro, si esamineranno i caratteri ...

Continua...

Progettazione delle reti idranti/naspi

ARTICOLO del 21/06/2019
Mario Abate - Dirigente vicario - Comando VVF Milano

La progettazione degli impianti idrici antincendio a idranti/naspi pertanto può essere effettuata secondo le indicazioni della norma UNI 10779, la cui ultima versione è del novembre 2014, applicabile alle nuove realizzazioni o alle modifiche delle attività civili e industriali. La norma specifica i requisiti costruttivi e prestazionali minimi da soddisfare nella progettazione, ...

Continua...

Reazione al fuoco e classificazione dei prodotti da costruzione ad uso antincendio

ARTICOLO del 20/06/2019
Michele Castore - Direttore Vicedirigente - Comando VVF Milano

Il Codice di Prevenzione Incendi di cui al DM 3/8/2015, ha introdotto, nell’ambito della strategia di reazione al fuoco di cui al capitolo S.1”, e con riferimento alle soluzioni conformi prospettate per i livelli di prestazione II, III, IV ivi previsti, la richiesta di prestazione di reazione al fuoco per ...

Continua...

Disposizioni ministeriali per gli eventi di pubblico spettacolo

CIRCOLARE MINISTERIALE del 20/06/2019
A cura del servizio di informazione tecnica FTA

Con l’allegata nota 9456 20.06.2019 di Dipartimento dei vigili del fuoco del Ministero dell’Interno ha fornito indicazioni in merito ad alcune manifestazioni caratterizzate da pubblico spettacolo e da affollamento rilevante.

Continua...

Come si applica il metodo dell’isoterma dei 500 °C

ARTICOLO del 18/06/2019
Michele Castore - Direttore Vicedirigente - Comando VVF Milano

Il metodo dell’isoterma dei 500 °C è’ uno dei metodi di calcolo semplificati, riportati dall’appendice informativa B, dell’Eurocodice 1992-1-2, per determinare la capacità portante allo stato limite ultimo di una sezione a caldo di singole membrature di una struttura portante in c.a., e per confrontarla con la ...

Continua...

Resistenza al fuoco del legno e metodo della sezione trasversale ridotta

ARTICOLO del 13/06/2019
Michele Castore - Direttore Vicedirigente - Comando VVF Milano

La recente circolare del Ministero delle infrastrutture e dei trasporti 21 gennaio 2019, n. 7 recante le istruzioni per l’applicazione dell’aggiornamento delle “Norme tecniche per le costruzioni” di cui al Decreto del 17 gennaio 2018, stabilisce al p.to C4.4.14, che il calcolo della capacità portante allo stato limite ultimo di collasso (per ...

Continua...

CPR e vigilanza del mercato

ARTICOLO del 11/06/2019
Michele Castore - Direttore Vicedirigente - Comando VVF Milano

In questo articolo è disegnato il quadro giuridico dell’istituto della vigilanza del mercato dei prodotti da costruzione tra cui anche quelli ad uso strutturale e/o antincendio destinati ad essere installati nelle attività soggette al controllo dei vigili del fuoco. Il citato quadro giuridico sarà delineato con riferimento al Regolamento (...

Continua...

Il quadro sanzionatorio delineato dal D. Lgs 106/2017

ARTICOLO del 06/06/2019
Michele Castore - Direttore Vicedirigente - Comando VVF Milano

Il decreto legislativo 16 giugno 2017, n. 106 recante “Adeguamento della normativa nazionale alle disposizioni del regolamento (UE) n. 305/2011, che fissa condizioni armonizzate per la commercializzazione dei prodotti da costruzione e che abroga la direttiva 89/106/CEE”, entrato in vigore il 9 agosto 2017, nell’adeguare la normativa nazionale alle disposizioni del regolamento (UE) n. 305/2011, ha ...

Continua...

Obbligatorio il Codice della prevenzione incendi

ARTICOLO del 31/05/2019
Mario Abate - Dirigente vicario - Comando VVF Milano

Il Codice di prevenzione incendi pubblicato con DM 03.08.2015 costituisce riferimento progettuale alternativo rispetto ai criteri generali di prevenzione incendi e anche per alcune attività regolamentate da specifico decreto ministeriale, come alberghi (ad esclusione delle strutture turistico ricettive all’aria aperta e dei rifugi alpini), scuole (ad esclusione degli asilo nido), ...

Continua...

CPR: valutazione e verifica della costanza della prestazione

ARTICOLO del 30/05/2019
Michele Castore - Direttore Vicedirigente - Comando VVF Milano

La valutazione e verifica della costanza della prestazione dei prodotti da costruzione (inglese: Assessment and Verification of Constancy of Performance, AVCP), ed in particolare per quelli ad uso antincendio, in relazione alle loro caratteristiche essenziali è il processo eseguito dal fabbricante atto a dimostrare che le prescrizioni specifiche relative a un ...

Continua...

Esplosioni di gas nei fabbricati

ARTICOLO del 24/05/2019
Mario Abate - Dirigente vicario - Comando VVF Milano

Nelle seguenti, brevi note si tratterà sinteticamente degli effetti delle esplosioni di gas sulle strutture dei fabbricati e si accennerà ad alcuni elementi investigativi. Nel settore, il principale riferimento bibliografico, per quanti volessero approfondire le suddette argomentazioni, è rappresentato dal testo di R.J. Harris del 1983 dal titolo “The investigation and ...

Continua...

Ruoli, mansioni e controlli degli organismi notificati

ARTICOLO del 21/05/2019
Michele Castore - Direttore Vicedirigente - Comando VVF Milano

Il Regolamento (UE) n.305/2011 come modificato dal regolamento Delegato n°.568/2014, affida ad organismi autorizzati dalle Amministrazioni competenti dello Stato membro, a svolgere compiti di parte terza nel processo di valutazione verifica della costanza della prestazione. Ciò premesso, nell’ambito del quadro giuridico disegnato dal regolamento (UE) n.305/2011 e dal recente ...

Continua...

Sistemi SEFC nella prevenzione incendi

ARTICOLO del 20/05/2019
Mario Abate - Dirigente vicario - Comando VVF Milano

I gas e i fumi sprigionati in un incendio, per la loro azione irritante, tossica e asfissiante che esercitano sull’organismo, rendono invivibile gli ambienti ancora prima che si raggiungano temperature non sopportabili dal corpo umano. A tali prodotti è da attribuire nella grande maggioranza dei casi la mortalità in caso ...

Continua...

Misure gestionali per la sicurezza degli stadi

ARTICOLO del 17/05/2019
Mario Abate - Dirigente vicario - Comando VVF Milano

Il tema della violenza negli stadi permane un tema d’attualità, nonostante le numerose misure intraprese in materia di security e di safety dalle autorità competenti e nonostante il massiccio impegno delle forze dell’ordine per reprimere e prevenire i disordini. Nell’ambito delle diposizioni del decreto del Ministro dell’...

Continua...

DoP e marcatura CE dei prodotti da costruzione

ARTICOLO del 16/05/2019
Michele Castore - Direttore Vicedirigente - Comando VVF Milano

Il regolamento (UE) n. 305/2011 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 9 marzo 2011, stabilisce che quando un prodotto da costruzione rientra nell’ambito di applicazione di una norma armonizzata hEN per la quale sia terminato il periodo di coesistenza ovvero sia conforme a una valutazione tecnica europea ETA ( European Technical Assessment ) ...

Continua...

CPR e specifiche tecniche armonizzate

ARTICOLO del 14/05/2019
Michele Castore - Direttore Vicedirigente - Comando VVF Milano

Il sistema basato sul CPR (Construction Products Regulation) armonizza pertanto, le condizioni per la commercializzazione dei prodotti da costruzione mediante la creazione di un linguaggio tecnico comune che ne definisce le caratteristiche essenziali in relazione alle loro prestazioni nelle specifiche tecniche armonizzate, ovvero norme armonizzate hEN e documenti europei di ...

Continua...

Alcoli e prevenzione incendi

ARTICOLO del 13/05/2019
Mario Abate - Dirigente vicario - Comando VVF Milano

Gli alcoli sono composti organici che a temperatura ambiente si presentano sotto forma di liquidi incolori miscibili in acqua e dall’odore caratteristico. Si tratta ovviamente di sostanze particolarmente infiammabili; i depositi di alcoli costituiscono pertanto attività sottoposte a controllo di prevenzione incendi e ricadono tra le attività pericolose riportate ...

Continua...

Strutture ricettive e termini di adeguamento

ARTICOLO del 11/05/2019
Mario Abate - Dirigente vicario - Comando VVF Milano

E’ scaduto il 01.12.2018, per gli alberghi preesistenti al 1994 e non ancora adeguati alle disposizioni antincendio del DM 09.04.1994 il termine per produrre la documentazione necessaria a conseguire proroga per il completamento dei prescritti adeguamenti antincendio.

Continua...

Requisiti dei luoghi di lavoro e vie di esodo

ARTICOLO del 10/05/2019
Mario Abate - Dirigente vicario - Comando VVF Milano

Nel presente documento vengono riassunti i requisiti degli ambienti di lavoro previsti dal Titolo II e dall’allegato IV del D. Lgs. 81/2008. Ove vincoli urbanistici o architettonici ostino agli adempimenti previsti, il datore di lavoro, previa consultazione del rappresentante dei lavoratori per la sicurezza e previa autorizzazione dell’organo di ...

Continua...

Attività commerciali: DM 23.11.2018 e DM 27.07.2010

ARTICOLO del 08/05/2019
Mario Abate - Dirigente vicario - Comando VVF Milano

La nuova Regola Tecnica Verticale pubblicata con il DM 23.11.2018 (sulla Gazzetta Ufficiale del 3 dicembre 2018, n. 281), riguarda le attività commerciali, ove sia prevista la vendita e l’esposizione di beni, con superficie lorda superiore a 400 mq, comprensiva di servizi, depositi e spazi comuni coperti, di cui all’allegato I del decreto ...

Continua...

Riflessioni sull’attuale sistema della prevenzione incendi

ARTICOLO del 06/05/2019
Mario Abate - Dirigente vicario - Comando VVF Milano

Nonostante gli ampi progressi culturali degli ultimi 40 anni, ancora oggi la prevenzione incendi, pur nel generale riconoscimento - formale - della sua utilità, a microfoni spenti viene (talvolta) identificata come un mero costo per le imprese. E’ pur vero, d’altra parte, che in Italia è stato raggiunto, a oggi, un ...

Continua...

Attività di spettacolo viaggiante

ARTICOLO del 21/12/2017
Mario Abate - Dirigente vicario - Comando VVF Milano

Il decreto ministeriale 18 maggio 2007 inerente “Norme di sicurezza per le attività di spettacolo viaggiante” definisce i requisiti delle attività di spettacolo viaggiante ovvero delle attività spettacolari, trattenimenti e attrazioni, allestite mediante attrezzature mobili, o installate stabilmente, in luoghi all'aperto, al chiuso o in parchi di divertimento. Nel campo di applicazione ...

Continua...

Check list per sopralluogo nelle strutture turistico ricettive

ARTICOLO del 06/12/2016
Giuseppe Costa - Primo Dirigente VVF

Introduzione
Le cose da analizzare durante un sopralluogo sulle strutture turistico ricettive (alberghiere, RTA, B&B) sono molteplici, per tale motivo è stata elaborata una check-list ove sono riportati i principali requisiti relativi alla sicurezza sul lavoro di cui l’azienda deve essere in possesso...

Continua...

Gestione delle emergenze negli ambienti sospetti di inquinamento o confinati

ARTICOLO del 14/11/2016
Giuseppe Costa - Primo Dirigente VVF

LA GESTIONE DELLE EMERGENZE E SALVATAGGIO
Negli ambienti sospetti di inquinamento o confinati è fondamentale per la prevenzione degli infortuni l’elaborazione di adeguate procedure di emergenza e di salvataggio. La formazione sul potenziale pericolo di asfissia ed intossicazione è importante sia per gli operatori in ambienti confinati, sia ...

Continua...

Valutazione dei rischi negli ambienti sospetti di inquinamento o confinati

ARTICOLO del 14/11/2016
Giuseppe Costa - Primo Dirigente VVF

TIPOLOGIE DI AMBIENTI CONFINATI E RISCHI ASSOCIATI
Si può affermare che nel settore degli ambienti sospetti di inquinamento o confinati non vi sia una definizione univoca di tali ambienti, a causa della loro eterogeneità e della loro non semplice individuazione. Secondo il documento 80-106/1979 del NIOSH, il ...

Continua...

Ambienti sospetti di inquinamento o confinati – procedure operative di sicurezza

ARTICOLO del 08/11/2016
Giuseppe Costa - Primo Dirigente VVF

Introduzione
Nell'ultimo decennio, nonostante l’emanazione del Testo Unico sulla sicurezza sul lavoro, il D.lgs. n.81/2008, e la sempre più pregnante attenzione alla tutela della salute e della sicurezza dei lavoratori, gli infortuni gravi e mortali nei cosiddetti ambienti sospetti di inquinamento o confinati sono saliti ...

Continua...

La resistenza al cambiamento come fattore di ostacolo alla cultura della sicurezza

ARTICOLO del 28/10/2016
Giuseppe Costa - Primo Dirigente VVF

"Gli infortuni sul lavoro sono eventi che hanno un elevato costo sociale. Chi ne è vittima subisce lesioni che ne possono pregiudicare l’integrità fisica, la carriera. La sicurezza dell’impiego, il livello economico, la qualità della vita; così come molteplici ed onerose sono le perdite e i danni materiali ed ...

Continua...

Linee guida per la stesura di un piano di emergenza

ARTICOLO del 25/10/2016
Giuseppe Costa - Primo Dirigente VVF

INTRODUZIONE Possiamo definire emergenza quella condizione critica che si manifesta in conseguenza del verificarsi di un evento (un incendio, un terremoto, il rilascio di sostanze chimiche o biologiche, un black out elettrico, un malore…) che determina una situazione potenzialmente pericolosa per la incolumità delle persone, di beni e/...

Continua...

Linee guida ANCIP (Associazione Nazionale Centri Iperbarici Privati) per la gestione di un centro iperbarico in ambito clinico relativamente ad alcuni requisiti per la salute e sicurezza del lavoro

ARTICOLO del 20/10/2016
Giuseppe Costa - Primo Dirigente VVF

L’ambiente iperbarico clinico dopo l’incidente dell’Istituto Ortopedico Galeazzi di Milano è un luogo di cui di si è parlato e si parla molto, a volte con scarsa conoscenza di quanto successe in quel tragico evento e delle caratteristiche di questo ambiente particolare: chiuso, in pressione in cui l’ossigeno è ...

Continua...

Piano di emergenza nelle scuole

ARTICOLO del 25/07/2016
Giuseppe Costa - Primo Dirigente VVF

Introduzione
In base a quanto previsto dal D. Lgs. 81 del 2008 (art. 18 comma 1 lettere h e t) e dell’art. 5 del D.M. 10 marzo 1998 il Datore di lavoro è tenuto ad adottare, fra le misure generali di tutela dei lavoratori, le misure di emergenza da attuare in caso di ...

Continua...

Fabbricato adibito ad uffici...

ARTICOLO del 18/07/2016
Giuseppe Costa - Primo Dirigente VVF

Descrizione Attività
Il fabbricato presenta un’altezza antincendio pari a 29,40 mt ed un affollamento complessivo di 350 persone. L’edificio risulta realizzato su 8 piani fuori terra, di cui sette adibiti ad uffici ed aventi superficie unitaria pari a 335 mq lordi.

Continua...

Stabilimento per la lavorazione di materie plastiche

ARTICOLO del 05/07/2016
Giuseppe Costa - Primo Dirigente VVF

Descrizione Attività
L’accessibilità allo stabilimento è garantita da n.2 accessi carrai, con larghezza variabile dai 9 m agli 11 m. L’accostamento del complesso produttivo da parte di eventuali mezzi di soccorso, è garantito su almeno un lato dell’edificio. Il fabbricato presenta una superficie in pianta di 6.2850 mq ed ...

Continua...

Approfondimenti sull’abbigliamento ignifugo e di protezione dall’arco elettrico

ARTICOLO del 29/06/2016
Giuseppe Costa - Primo Dirigente VVF

ABBIGLIAMENTO IGNIFUGO
Negli ultimi quarant’anni abbiamo assistito ad uno sviluppo tecnico-scientifico impressionante nel settore tessile antifiamma. In principio erano utilizzati dei trattamenti ignifughi (a base di composti di Cromo, Titanio) spalmati sui tessuti, principalmente su cotone. Tuttavia il cromo godeva di un grande svantaggio: accertata azione ...

Continua...

Adempimenti obbligatori in un Ente Locale per la corretta applicazione della normativa sulla sicurezza sui luoghi di lavoro

ARTICOLO del 17/06/2016
Giuseppe Costa - Primo Dirigente VVF

In tema di salute e sicurezza sui luoghi di lavoro, il Decreto legislativo del 9 aprile 2008, n. 81, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 108 del 30 aprile 2008, detto anche Testo Unico della sicurezza nei luoghi di lavoro, così come modificato dal D.lgs. n. 106 del 3 agosto 2009, ha introdotto nell’ordinamento giuridico italiano numerosi adempimenti ...

Continua...

Disabilità e sicurezza

ARTICOLO del 12/05/2016
Mario Abate - Primo Dirigente VVF

I datori di lavoro hanno l’obbligo di adeguare e organizzare il luogo di lavoro tenendo conto dei lavoratori disabili e di prevedere misure pratiche ed efficaci destinate ad adattare il luogo di lavoro in funzione della disabilità. Per quanto attiene, invece, l’aspetto della gestione dell’emergenza nei luoghi ...

Continua...

Tra il dire e il fare…Come Gestire un incendio in un Ospedale

ARTICOLO del 11/05/2016
Giuseppe Costa - Primo Dirigente VVF

Premessa
Il 29 gennaio 2011 le conseguenze di una combustione iniziata da una stampante resero inaccessibile un’area di oltre 1000 metri quadrati di ambulatori dell’ospedale di Conegliano. In assenza di danni alle persone, ogni superficie fu ricoperta di cenere e di fuliggine impedendo l’attività per alcune settimane. ...

Continua...

Piano di emergenza in caso di incendio negli Ospedali

ARTICOLO del 01/04/2016
Giuseppe Costa - Primo Dirigente VVF

Introduzione Il Piano di emergenza è uno degli strumenti più importanti di tutto il sistema della sicurezza e della salute nei luoghi di lavoro. Espressamente previsto dal Testo Unico sulla Sicurezza, il Decreto legislativo 81 del 2008, il piano di emergenza si struttura come un ottimo strumento di lotta ai rischi ...

Continua...

La Sicurezza in Ospedale: Valutazione e Gestione del Rischio

ARTICOLO del 23/03/2016
Giuseppe Costa - Primo Dirigente VVF

Introduzione L’ospedale non è solo un ambiente di lavoro, ma è anche, e soprattutto, una struttura a cui ogni cittadino si rivolge carico di aspettative relativo alla salute ed in cerca di rapporti interpersonali che gli consentano di capire, in uno stato di stress, un mondo organizzativo e gestionale ...

Continua...

Sistema di Gestione della Sicurezza nelle Strutture Sanitarie

ARTICOLO del 09/03/2016
Giuseppe Costa - Primo Dirigente VVF

Introduzione Sulla Gazzetta Ufficiale n.70 del 25-3-2015 è stato pubblicato il D.M. del 19 Marzo 2015 , relativo all’aggiornamento della Regola tecnica di prevenzione incendi per la progettazione, la costruzione e l’esercizio delle strutture sanitarie pubbliche e private. Novità di rilievo è l’introduzione del Sistema di Gestione

Continua...

Informazione, formazione e addestramento nella scuola

ARTICOLO del 09/02/2016
Giuseppe Costa - Primo Dirigente VVF

Introduzione
Le attività di addestramento, l’informazione e la formazione devono essere viste dalle scuole come un investimento e non solo un impegno. Per perseguire una concreta sicurezza, la cooperazione e il coinvolgimento di tutti i soggetti dell’istituto costituiscono elementi fondamentali: è necessario adottare una politica partecipativa ...

Continua...

Il documento di valutazione dei rischi negli ambienti scolastici

ARTICOLO del 27/01/2016
Giuseppe Costa - Primo Dirigente VVF

INTRODUZIONE
Il D. Lgs 9 aprile 2008 n. 81, e successive modifiche ed integrazioni, ridisegna la materia della salute e della sicurezza sul lavoro le cui regole, contenute in una lunga serie di disposizioni succedutesi nell’arco di quasi sessanta anni, sono state rivisitate e collocate i un’ottica di ...

Continua...

Gestione delle emergenze in ambito scolastico

ARTICOLO del 27/01/2016
Giuseppe Costa - Primo Dirigente VVF

Piano d’emergenza
Il Piano d’emergenza è l’insieme delle misure straordinarie, delle procedure e delle azioni necessarie per fronteggiare e ridurre i danni derivanti da eventi anche particolarmente gravi ma a bassa probabilità di accadimento e comunque non completamente evitabili con interventi preventivi...

Continua...

Gestione delle problematiche strutturali degli edifici scolastici, con particolare riferimento alla capienza delle aule

ARTICOLO del 20/01/2016
Giuseppe Costa - Primo Dirigente VVF

Introduzione Il tema della sicurezza nelle scuole è un problema di grande importanza da affrontare non solo in fase di progettazione e realizzazione delle opere, ma quotidianamente in termini gestionali, ponendo la dovuta attenzione alla modalità di utilizzo dei locali e alla tipologia di utenza. Sempre più, infatti, l’...

Continua...

Sicurezza impianti per la produzione calore alimentati a biocombustibili solidi

ARTICOLO del 15/12/2015
Giuseppe Costa - Primo Dirigente VVF

Introduzione L'Unione europea (UE) deve affrontare delle problematiche energetiche reali sia sotto il profilo della sostenibilità e delle emissioni dei gas serra che dal punto di vista della sicurezza dell'approvvigionamento e della dipendenza dalle importazioni, senza dimenticare la competitività e la realizzazione effettiva del mercato interno dell'energia. La ...

Continua...

I Casinò Italiani e la normativa antincendio per la loro messa in sicurezza

ARTICOLO del 13/11/2015
Giuseppe Costa - Primo Dirigente VVF

Introduzione Prendendo in esame il percorso dei casinò italiani si può constatare che dalla loro nascita la legislazione in materia non è mai stata esaustiva se non addirittura mancante. Solo in epoca relativamente recente questi sono stati equiparati ai locali di pubblico spettacolo e quindi sottoposti alle relative norme di sicurezza ...

Continua...

Elaborazione di una procedura per la gestione delle modifiche in una attività a rischio di incidente rilevante

ARTICOLO del 06/11/2015
Giuseppe Costa - Primo Dirigente VVF

L’analisi preliminare come condivisione L’allegato B del D.Lgs. 105 del 26 Giugno 2015 – “Linee guida per l’attuazione del Sistema di Gestione della Sicurezza per la prevenzione degli incidenti rilevanti” fornisce le indicazioni al gestore per lo sviluppo dei parametri essenziali di un sistema di gestione della sicurezza per la ...

Continua...

Sicurezza equivalente nelle attività di messa a norma degli edifici storici soggetti a vincolo storico paesaggistico

ARTICOLO del 12/10/2015
Giuseppe Costa - Primo Dirigente VVF

Nella prevenzione incendi, cosi come per la sicurezza in senso più generale, la normativa impone un’eliminazione del rischio alla fonte, o qualora ciò non sia possibile, un suo contenimento e riduzione secondo criteri normativi. Troppo spesso però la norma risulta inapplicabile in edifici esistenti, specie se si tratta di ...

Continua...

Gestione delle modifiche dei processi industriali, tra incidenti rilevanti, norme in materia ambientale e Sicurezza sul Lavoro

ARTICOLO del 12/10/2015
Giuseppe Costa - Primo Dirigente VVF

Le aziende soggette alla “Direttiva Seveso” Direttiva 2012/18/UE, recepita in Italia con Decreto Legislativo 26 Giugno 2015, n° 105, sono le più svariate: dal petrolchimico di Marghera, ai grandi produttori di prodotti chimici, ai depositi di gas…..; tutte le aziende citate nell’art.3 del D.Lgs. 105/2015, che rimanda all’Allegato 1 dello stesso decreto ...

Continua...

Rinnovo tardivo e verifica delle strutture

QUESITO del 24/07/2015
Mario Abate - UIL PA Vigili del Fuoco

Domanda
Mi trovo di fronte ad un caso in cui un'autorimessa suddivisa in box auto soggetta al controllo dei vigili del fuoco secondo quanto prescritto dal DPR 151/2011, allegato I, punto 75 cat. B, ha il certificato di prevenzione incendi scaduto dal 2003, desidererei cortesemente sapere quanto segue: 1) devo procedere direttamente con la SCIA ...

Continua...

Affido di reparto nell'attività commerciale

QUESITO del 22/07/2015
Mario Abate - UIL PA Vigili del Fuoco

Domanda
Settore commerciale - DM Luglio 2010. Un’attività di rivendita di elettrodomestici, esistente e in possesso di proprio certificato di prevenzione incendi, decide di ridurre la superficie di vendita e locare, in affido di reparto, la parte che estrapolerà. L'affido di reparto è gestito commercialmente, tramite un ingresso unico all'immobile di riferimento, ...

Continua...

Superficie lorda

QUESITO del 20/07/2015
Mario Abate - UIL PA Vigili del Fuoco

Domanda
Volevo chiedere lumi circa l'applicazione della prevenzione incendi su un capannone in cui una parte è adibita a magazzino con più di 5000 kg di materiale infiammabile stoccato, e un'altra parte (la più cospicua) è a uso ufficio personale, locali tecnici e spogliatoi per i dipendenti. Il capannone ha, globalmente più di 1000 mq, ...

Continua...

Uscita nell'atrio dell'albergo

QUESITO del 17/07/2015
Mario Abate - UIL PA Vigili del Fuoco

Domanda
Il punto 20.4.3 del DM 09.04.94 modificato dal DM 6 ottobre 2003 prevede che nel caso in cui le scale degli alberghi esistenti, alla data di entrata in vigore del DM 09.04.94, immettano nell’atrio di ingresso, quest’ultimo costituendo parte del percorso di esodo occorre rispettare le seguenti disposizioni: − i materiali installati nell’atrio ...

Continua...

Soluzione cautelativa

QUESITO del 15/07/2015
Mario Abate - UIL PA Vigili del Fuoco

Domanda
Riporto testualmente il punto 4.3.3 “Larghezza delle vie di uscita” del D.M. 19.08.1996 riguardante la regola tecnica di prevenzione incendi per la progettazione, costruzione ed esercizio dei locali di intrattenimento e di pubblico spettacolo. “La larghezza di ogni singola via di uscita deve essere multipla del modulo di uscita (0,6 m) e ...

Continua...

Reazione al fuoco delle lenzuola

QUESITO del 13/07/2015
Mario Abate - UIL PA Vigili del Fuoco

Domanda
La nostra ditta effettua forniture di biancheria ad alberghi, pensioni, villaggi turistici ecc.. Vorremmo un chiarimento per conoscere se la biancheria usata per vestire i letti, per i tavoli dei ristoranti e per i bagni devono essere accompagnate da una certificazione attestante che detta biancheria è ignifuga. In particolare le nostre ...

Continua...

Rampa aperta

QUESITO del 10/07/2015
Mario Abate - UIL PA Vigili del Fuoco

Domanda
Dovendo predisporre il progetto per un’autorimessa a servizio di un centro commerciale disposta su 3 livelli interrati ognuno dei quali costituisce un compartimento antincendi, mi è sorto un dubbio interpretativo del D.M. 1 febbraio 1986 che passo ad esporre. Il decreto consente al punto 3.7.2 che diversi compartimenti anche realizzati su più piani ...

Continua...

Documenti (1254)

Articoli (147)
Quesiti (818)
Quesiti Ministeriali (158)
Circolari Ministeriali (8)
Note Ministeriali (59)
Lettere Circolari Ministeriali (62)

User Account

Password dimenticata? Clicca qui

Iscrizione Gratuita

Iscriviti ora »

© Copyright 2019 FTA Foglio Tecnico di Aggiornamento Antincendio.